Regolamento prestigio

HomePrestigio individualePrestigio a squadreRegolamentoPremiAlbo d'oro

 

 

 

A voi il regolamento del Prestigio. In questi nove importanti articoli c’è tutto quello che si deve sapere per conquistare la grande impresa. Leggete con attenzione.

 

Art. 1 - Il Prestigio

Il Prestigio di Cicloturismo è una challenge che vuole premiare quanti, ciclisti, cicliste e squadre, partecipano ad alcune delle prove più rappresentative del calendario senza particolari scopi agonistici.

Il Prestigio infatti non prevede una classifica a tempo e gratifica nello stesso modo tutti quelli che lo conseguono.

La partecipazione al Prestigio è completamente gratuita e non prevede alcuna formalità di iscrizione. L’elenco degli aspiranti Prestigiosi sarà aggiornato e pubblicato mensilmente sia sulle pagine di Cicloturismo sia sul sito internet di Cicloturismo.

E’ assolutamente ininfluente per il conseguimento del Prestigio la posizione o il tempo impiegato per la conclusione della prova, purché, ovviamente, non sia tale da comportare la non classificazione.

Coloro che conseguiranno il Prestigio riceveranno gratuitamente un prezioso scudetto da cucire sulla maglia e un diploma personalizzato, che riporterà i tempi di percorrenza in ciascuna prova. Il titolo di Prestigioso darà diritto ad eventuali agevolazioni (e sempre a discrezione di ogni singolo organizzatore) nell’iscrizione alle prove stesse.

Art. 2 - La partecipazione

Gli organizzatori conservano piena autonomia sulle loro prove e ogni aspirante Prestigioso è responsabile delle singole iscrizioni nei termini previsti dai regolamenti. Sarà ciascun concorrente a doversi preoccupare di far pervenire nei tempi e nei modi opportuni la propria iscrizione non costituendo il ruolo di aspirante Prestigioso un titolo per accedere a favori o eccezioni.

Art. 3 - La scelta delle prove

L’ammissione delle prove al Prestigio avviene attraverso criteri che si prefiggono di tutelare il patrimonio storico e tecnico delle Gran Fondo, ma nello stesso tempo di promuovere la crescita e lo sviluppo del movimento. Sei prove del calendario italiano sono scelte in base al maggior numero di arrivati, il numero è ottenuto sommando i due percorsi più lunghi previsti dalla manifestazione in oggetto. Il numero di arrivati che fa fede è quello reperibile sul sito della prova o del fornitore del servizio di classificazione il venerdì successivo alla prova, alle ore 15. In caso di disparità prevarrà il sito del fornitore. Al fine di non penalizzare un’edizione meno fortunata di altre, si decide di considerare la media degli arrivati negli ultimi due anni. Per evitare una eccessiva densità di appuntamenti, si stabilisce un calendario all’interno del quale le prove dovranno necessariamente collocarsi. Per cui sono ammesse le prove che nel periodo stabilito possono vantare una media-arrivati superiore alle altre.

-    Dal 1° febbraio al 31 marzo: una Gran Fondo.

-    Dal 1° aprile al 31 maggio: una Gran Fondo.

-    Dal 1° giugno al 30 luglio: una Gran Fondo.

-    Dal 1° settembre al 31 ottobre: una Gran Fondo.

- Per ognuna di queste quattro fasce entra pertanto una prova (totale quattro Gran Fondo). La quinta e la sesta gara invece inserite nel calendario del Prestigio sono le due migliori seconde (sempre nel rispetto dell’ordine del numero di arrivati nei due percorsi più lunghi negli ultimi due anni) svincolata dalle fasce del calendario. Pertanto per l’inserimento di queste due Gran Fondo si prende in considerazione tutto l’arco del calendario del Prestigio che va dal primo febbraio al 31 ottobre.

Ogni gara si porta dietro il suo patrimonio di arrivati. Qualora una gara dovesse cambiare la data di svolgimento, il conteggio del numero di arrivati delle prove precedentemente svolte in data diversa, si perde immediatamente a tutti gli effetti. Sicché, ad esempio, se una gara disputata ad aprile si sposta a luglio non potrà essere tra le aventi diritto dell'anno successivo e dovrà attendere due edizioni nella nuova data per competere ai fini dell’inserimento nel Prestigio.

- Due prove del calendario italiano entrano nel Prestigio di diritto per l’alto valore storico e tecnico della manifestazione. Si tratta della Nove Colli e della Maratona delle Dolomiti.

Una prova (new entry) del calendario italiano è scelta, a discrezione, da un’apposita commissione di Cicloturismo e cambierà ogni anno, così come vengono scelte due Gran Fondo “alternative” ai due “monumenti”. Le prove “alternative” potranno permettere a chi è rimasto escluso dal numero chiuso delle due manifestazioni di non perdere in partenza due dei tre scarti consentiti per conquistare lo scudetto.

A queste Gran Fondo se ne aggiunge una definita “jolly” (può essere anche una prova all’estero), a discrezione di Cicloturismo, per complessive dieci prove.

Per conseguire il titolo di Prestigioso si dovranno portare a termine almeno sette prove delle dieci in calendario.

Art. 4 - Il Prestigio maschile

Il Prestigio è un titolo assegnato a tutti i ciclisti che porteranno a termine, regolarmente classificati dagli organizzatori, il percorso più lungo di almeno sette prove sulle dieci proposte in calendario (Gran Fondo “alternativa” compresa). E’ fondamentale, ai fini del conseguimento dello scudetto del Prestigio, che l’atleta non cambi la propria squadra di appartenenza in corso di stagione.

Art. 5 - Il Prestigio “Over 65”

Il Prestigio Over 65 permette, a chi ha più di 65 anni, di conseguire il titolo portando a termine 7 (su 10) dei secondi percorsi più lunghi previsti dagli organizzatori per questa fascia di età. Agli Over 65 si chiede di comunicare alla redazione la loro iscrizione per consentire il controllo nelle relative classifiche.

Art. 6 - Il Prestigio femminile

Allo scopo di incentivare e premiare la sempre crescente presenza femminile alle Gran Fondo viene distinto il criterio di partecipazione femminile al Prestigio. Il Prestigio è assegnato a tutte le cicliste che porteranno a termine, regolarmente classificate dagli organizzatori, uno dei due percorsi più lunghi di almeno 7 (su 10) delle prove proposte. Sarà perciò libera ciascuna atleta di scegliere di volta in volta su quale percorso cimentarsi. E’ indispensabile che risulti classificata in almeno 7 delle prove previste. E’ fondamentale, ai fini del conseguimento del Prestigio, che l’atleta non cambi la propria squadra di appartenenza in corso di stagione.

Art. 7 - Il Prestigio dei “diversamente abili”

Al fine del conseguimento del Prestigio, per i diversamente abili (sia donne che uomini) sarà necessario portare a termine i secondi percorsi più lunghi di ogni prova. Anche per questa categoria sarà necessario conquistare almeno sette prove delle dieci in calendario.

Art. 8 - Il Prestigio a squadre

Il Prestigio a squadre premierà le formazioni che partecipano con il maggior numero di atleti percorrendo il maggior numero di chilometri alle Gran Fondo del Prestigio. Contribuiscono a formare questa classifica, tutti gli atleti, uomini e donne, iscritti dallo stesso gruppo sportivo, che disputeranno almeno sette prove del Prestigio. La classifica sarà fatta sommando i chilometri percorsi nei due tracciati. Gli atleti dovranno aver corso tutte le prove con lo stesso team e non saranno accettate variazioni nel corso della stagione.

La prima squadra della graduatoria (ovvero quella con il maggior numero di chilometri percorsi dai propri associati) si aggiudica il montepremi, la cui entità sarà resa nota sulle pagine (e sul sito) di Cicloturismo. La squadra prima classificata avrà il titolo di “Team vincitore del Prestigio a squadre”. In caso di parità il titolo andrà ex aequo alle squadre classificatesi a pari chilometri ed il montepremi sarà diviso.

Art. 9 - Le graduatorie

Sul sito di Cicloturismo, saranno pubblicate le classifiche dei due percorsi più lunghi di ciascuna prova del Prestigio e le varie classifiche aggiornate. Visto il rischio di inesattezze delle classifiche fornite, chiediamo a tutti gli interessati di rettificare con sollecitudine le eventuali anomalie. Si raccomanda a tutti la massima cura nelle iscrizioni e una tempestiva verifica delle classifiche.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter


BICICLUBITALIANO - Piazza del Vecchio Ghetto, 6 - 47826 Villa Verucchio (Rn)
Tel. 0541.671112 - Fax: 0541.677788 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.biciclub.it - facebook.com/BiciClubItaliano
COMPAGNIA EDITORIALE srl - Via Capogrossi, 50 - 00155 Roma
Tel. 06.2285728 - Fax: 06.2285915
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2015 Compagnia Editoriale
Powered by Computime

Questo sito web utilizza i cookies per aiutarci a riconoscerla, a migliorare la Sua esperienza su biciclub.it, ad aumentare la sicurezza, a misurare l'utilizzo dei nostri Servizi. Può controllare i cookies mediante le impostazioni del Suo browser. Per maggiori informazioni, inclusi i tipi di cookies su biciclub.it, La preghiamo di leggere l'Informativa sui cookies di biciclub.it. Visitando biciclub.it, Lei accetta il collocamento di cookies nel Suo browser in conformità con l’Informativa sulla privacy e con l'Informativa sui cookies di Compagnia Editoriale Srl.